16.09.15 - Giornale di Sicilia
LAVORI PER IL RADDOPPIO DELLA STATALE 64o

La ditta prevede di iniziare i lavori per la realizzazione del secondo tunnel, direzione Agrigento entro novembre. Prima «canna» della galleria pronta ad ottobre La galleria è lunga 4 chilometri. Sono stati già scavati dalla megatalpa 3.85o metri, al traguardo ne mancano appena 150 L'abbattimento del diaframma sarà un evento per le maestranze (450 unità) impiegate nei cantieri della «Empedocle 2» dove il completamento di un primo tratto del tunnel rappresenterà un momento importante. Stefano Gallo

La prima "canna" della galleria Caltanissetta sulla statale 640 sarà completata entro metà ottobre o forse. È lunga complessivamente quattro chilometri. I metri già scavati dalla megatalpa sono 3850; al traguardo mancano appena 150 metri che potranno essere colmati se si pensa che il gigantesco macchinario avanza ala velocità di venti metri al giorno. E sono già iniziati i lavori di preparazione per l'uscita e lo smontaggio della Tbm "Barbara" impiegata dalla Cmc di Ravenna. L'abbattimento del diaframma sarà un evento per le maestranze (450 unità) impiegate nei cantieri della "Empedocle 2" dove il completamento di un primo tratto del tunnel rappresenterà un momento importante. Si prevedono, in tal senso, festeggiamenti tecnologici. La ditta prevede di iniziare i lavori per la realizzazione della seconda "canna" (direzione Agrigento) a novembre e comunque entro il 4 dicembre prossimo. La tabella di marcia prevede l'ultimazione così come tutti gli altri interventi sulla statale 640 entro il 2016 anche se il termine potrebbe subire uno slittamento. L'ULTIMAZIONE DI TUTTI GLI INTERVENTI È PROGRAMMATA PER LA FINE DEL 2016 Quelli in corso sono i lavori del secondo lotto per il raddoppio di carreggiata di una strada fra le importanti del centro Sicilia un'opera che ha comportato un investimento di un miliardo di euro da parte dell'Anas. La megatalpa impiegata nella realizzazione della galleria "Caltanissetta" sulla statale 640 sta avanzando a tempi di record. Già 3850 i metri scavati con 1952 anelli da due metri ognuno con picchi di ventotto metri lineari al giorno. Lo scavo della Tbm "Barbara" (così denominata in omaggio al territorio dove opera) avanza spedita e raggiunge traguardi di levatura nazionale forse insperati alla vigilia. Per la Cmc di Ravenna capofila della "Empedocle 2" il consorzio di imprese (comprendente anche Tecnis e Ccc) che si sta occupando dei lavori di ammodernamento della Agrigento-Caltanissetta e per le maestranze che vi lavorano un motivo di grande soddisfazione. La colossale trivella la seconda per grandezza in Italia con un diametro di quindici metri e una lunghezza di 115, polverizza record nazionali di scavo meccanizzato di una galleria a doppia canna. La mostruosa trivella dedicata alla santa protettrice dei minatori, è fra le sedici possedute dalla Cmc di Ravenna la più moderna attualmente a disposizione per eseguire lo scavo di un tunnel. Uno spettacolo che ha attirato l'attenzione di docenti universitari, studenti e ordini professionali della Sicilia e del nord Italia che vi hanno effettuato stage formativi al termine dei quali vengono rilasciati crediti. La galleria Caltanissetta, alle porte del capoluogo, con i suoi otto chilometri sarà fra le più lunghe della Sicilia e rappresenterà il fiore all'occhiello di una intervento iniziato tre anni fa per l' adeguamento di 44 chilometri della tormentata arteria del centro Sicilia dove, dall'apertura ad oggi, si sono registrati centinaia di incidenti molti dei quali con esiti mortali. E sono vicini alla conclusione i lavori di raddoppio degli otto chilometri finali della bretella autostradale; la sua riapertura è prevista il 4 dicembre. (*sGA*)