01.08.14 - "Il governo ha dato risposte"

Mimmo Costanzo Tecnis soddisfazione per impegni governo su caso autorità portuale catania
Tecnis dopo l'appello a Renzi: "Caso Autorità portuale, primi riscontri"

 "Gli operai, gli impiegati e i dirigenti della Tecnis ringraziano il sindaco di Catania Enzo Bianco per il tempestivo ed efficace intervento sui membri del governo Renzi, che ha portato allo sblocco immediato di una tranche del credito di 27 milioni di euro che l'azienda vanta dall'Autorità Portuale di Catania".

E' quanto si legge in una nota ufficiale dell'impresa catanese che era stata costretta, negli ultimi giorni, ad appellarsi al Presidente del Consiglio Matteo Renzi per la grave situazione creditoria nei confronti dell'ente controllato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per la costruzione della nuova darsena commerciale.

"Siamo soddisfatti e rassicurati - continua la Tecnis nella nota - poichè il decreto di otto milioni e duecentomila euro appena firmato dal Ministro Padoan dà una fondamentale boccata d'ossigeno all'azienda la quale, tuttavia, ha la necessità che venga a breve completata l'erogazione dell'intero credito, confermando comunque il proprio impegno a completare la costruzione della nuova darsena entro fine settembre".

Nei giorni scorsi, gli azionisti della Tecnis Mimmo Costanzo e Concetto Bosco, preoccupati del silenzio da parte dei vertici dell'Autorità Portuale si erano visti costretti a coinvolgere personalmente i Ministri interessati e il Prefetto di Catania, oltre che a Renzi. "la risposta dei politici catanesi è stata pronta ed autorevole – dichiarano Bosco e Costanzo – ringraziamo il senatore Enzo Bianco e i parlamentari Giuseppe Berretta, Giovanni Burtone e Michela Giuffrida per l'attenzione verso la nostra azienda, ma soprattutto verso i tanti nostri uomini e donne che ogni giorno contribuiscono con eccellente professionalità allo sviluppo e alla crescita del territorio.